Novità digitaliSicurezza informaticaCome difendersi da WannaCry | Jump Computer

15 Maggio 2017by Elisa

L’attacco hacker con WannaCry continua, sai come difenderti?

Se ne è parlato molto nello scorso weekend per via della sua rilevanza: il malware (o meglio Ransomware, dall’inglese ransom, riscatto)  WannaCry ha colpito più di 100 Paesi in tutto il mondo, di cui più di 200 mila computer appartenenti ad aziende e sedi istituzionali, ma anche a privati cittadini.

Tra le big companies, basti pensare che sono state colpite aziende quali FedEx e Renault, ed enti quali il Ministero dell’interno Russo, l’Università di Milano-Bicocca ed il National Health Service britannico.

Cosa è WannaCry

Il malware, lanciato nel pomeriggio dell’11 maggio 2017 e dal nome profetico (WannaCry significa letteralmente “voglio piangere”), sfrutta una falla nel sistema di sicurezza di Windows che la Microsoft ha corretto con una patch il 14 marzo scorso, e va a bloccare i file dei computer criptandoli ed aggiungendo ad essi l’estensione .WCRY. Contemporaneamente, all’interno delle macchine appare un nuovo file, denominato @Please_Read_Me@, in cui viene richiesto un riscatto in cambio dell’accesso ai file.

Wannacry è stato rallentato grazie ad un ricercatore britannico 22enne, il quale ha notato che il virus tentava di contattare sempre lo stesso dominio, al momento libero, e procedendo prontamente ad acquistarlo. In questo modo la diffusione del virus è stata fortemente rallentata, ma si teme che possa riprendere a colpire a partire dalla giornata di oggi, 15 maggio, con la riapertura delle aziende dopo il weekend.

Come difendersi da WannaCry

È indispensabile avere sempre dei computer aggiornati per essere protetti da questo genere di attacchi informatici.

Sfortunatamente, molti computer, soprattutto aziendali, non vengono mantenuti aggiornati e sono quindi più soggetti ad attacchi da parte di virus e malware (basti pensare ai tanti pc che ancora hanno installato Windows XP nonostante la Microsoft non ne rilasci più aggiornamenti).

Per questo motivo, l’AGID (Agenzia per l’Italia Digitale) ha redatto e pubblicato una guida dove vengono elencate le procedure da eseguire per proteggersi dagli attacchi informatici, in primis da WannaCry, a partire dall’installazione di un antivirus aggiornato e dall’effettuare sempre una copia dei propri dati.

Watchguard e WannaCry

Hai installato il firewall Watchguard con Total Security? Allora non hai nulla di cui preoccuparti, perché il servizio APT blocker lo ha identificato e prontamente bloccato prima che potesse creare qualsiasi danno ai computer dei nostri clienti.

Non hai ancora un firewall che ti protegga da attacchi esterni? Scopri Watchguard.